venerdì 28 aprile 2017

Gli eventi di OTTOeventi

Oggi vi presento una serie di incontri culturali organizzati da OTTO associazione culturale e dal suo mentore, Bruno Mantra. Tutti gli eventi sono a numero chiuso essendo dei private show, il mio appuntamento è previsto per il 17 maggio, per info e iscrizioni ↠ facebook/ottoeventi/fornaro, ed è obbligatoria la prenotazione per tutte le serate. 
Il cartellone è molto vario e assolutamente di qualità, quindi non perdete tanto tempo, prenotatevi e alzate il culo dalla sedia! Per tutti i mercoledì di maggio tenetevi impegnati, il 3 ci sarà La notte dei tarocchi - il 10 Meditazione della Luna piena del Toro - il 17 l'appuntamento con me e con il mio ultimo libro: L'uomo che piangeva in silenzio - il 24 serata con il Birrificio Monterosso - il 31 live della cantautrice Elisa Bonomo

 Prenotazioni: ottoassociazione@libero.it  -  3495335742

mercoledì 26 aprile 2017

Altra recensione e altre news!!!

Eccomi con una nuova recensione de L'uomo che piangeva in silenzio. Apparsa qualche giorno fa su ilmetropolitano.it, quotidiano online di Reggio Calabria. La recensione completa, fatta da Maurizio Caruso, la trovate qui: ilmetropolitano.it/luomochepiangevainsilenzio.

Ve ne do uno stralcio... L’esistenzialismo interiore e sincero di Mauro Fornaro ci porta verso quella nebbia di sentimenti che soffoca l’esistenza e nasconde la strada saggia per un quieto vivere.  Fa della tristezza e del decadimento psicologico un compiacimento letterario, come un blues-man maledetto che canta confidenzialmente i suoi malumori. Lo stile minimalista gioca sull’identificazione tra lo scrittore e il suo immaginario e si interroga sulla possibilità di potersi liberare dalla condizione dell’individuo adulto azzerandone i valori a favore di quelli più istintivi e primordiali dell’infanzia. La struttura narrativa, spezzata tra il vissuto di Charlie e i racconti sull’amore, sulla religione, sulla violenza è ben gestita e ‘montata’ in un meccanismo rigido e funzionale ai personaggi. ...


Sabato mattina sarò ancora ospite in radio, questa volta tocca a Radiosanluchino. Verso le 11 sintonizzatevi su 104.5 o 104.7...

lunedì 24 aprile 2017

Una giornata un po' così...

... di un periodo così, così. 
E come Charlie, il protagonista del mio romanzo, ho sempre l'ansia per tutto e paura di qualsiasi cosa. Dovrei gustarmi di più i bei momenti. Già. 


sabato 22 aprile 2017

Domenica tutti a Pianoro!

Come vi avevo promesso, oggi vi parlerò della manifestazione alla quale sarò ospite domani, domenica 23 aprile: Liberi di leggere. La kermesse culturale si svolgerà a Pianoro, una bellissima cittadina sulle colline bolognesi, durante tutta la giornata. Sarò intervistato nel pomeriggio, verso le 16, al Gazebo di Corso Esperanto. Per l'occasione, parlerò sia del mio ultimo libro, L'uomo che piangeva silenzio, ma anche di poesia. In particolare, della mia raccolta di poesie di qualche anno fa: Una complessa semplicità. Durante la giornata sarà possibile acquistare anche gli altri miei libri. Insomma, venite a Pianoro a conoscermi!!!

E se volete conoscere meglio il mio romanzo, vi segnalo una bella recensione su questo blog di Enrico Fasano, un bravo blogger che ama, come me, la letteratura americana: direzionekinghiana.blogspot.it/luomochepiangevainsilenzio.



Per acquistare direttamente il mio ultimo libro, clicca...

martedì 18 aprile 2017

Intervista con L'UOMO CHE PIANGEVA IN SILENZIO

Buongiorno a tutti!
Oggi vi posto l'intervista che ho rilasciato ad Aldo Jani per Rete8vga, ancora attualissima, visto che parlo soprattutto del mio ultimo libro, L'uomo che piangeva in silenzio
Nel prossimo post, vi parlerò di domenica 23 aprile, sarò a Pianoro in provincia di Bologna, a parlare anche di poesia, con un altro mio libro: Una complessa semplicità. Intanto gli appuntamenti con il mio romanzo aumentano, sotto vi ho aggiornato la scaletta.


video

Per acquistare il mio libro clicca

Prossimi appuntamenti
➤ 23 aprile, Pianoro - BO
➤ 13 maggio, Loiano - BO
➤ 17 maggio, Home show in provincia di PD [evento privato]
➤ 31 maggio, Cento - FE [reading musicale con Massimo Danieli]
➤ 9 giugno, Bologna
➤16 giugno, Piove di Sacco - PD [ con il live "Effetti collaterali" di American Ciacoe]
➤ 6 luglio, Monzuno - BO

venerdì 14 aprile 2017

Tutte le mie interviste della settimana

Settimana di tante interviste e mille impegni. In attesa di presentare il mio libro dal vivo, primo appuntamento il 23 aprile in provincia di Bologna, avrete tutte le info su questo blog, eccovi due interviste che ho rilasciato in settimana: 

Ma potrete anche vedervi in televisione: 
  • l'intervista che mi ha fatto Aldo Jani la potrete vedere all'interno della trasmissione Clap Clap il video-palcoscenico di Bologna, sabato alle ore 21:00 su Rete8vga [canale 86 del digitale terrestre]; all'interno della trasmissione Biiiss!! è il concerto del ​sabato mattina, alle ore 1​1:​30 su Rete8vga [canale 86 del digitale terrestre].
  • dallo stesso Jani, con Ettore Pancaldi, sono stato intervistato per la trasmissione Nutizièri Bulgnais, che andrà in onda: sabato, domenica e lunedì tra le 7.00 e le 8.45 [canale 13 del digitale terrestre] e sabato e domenica alle 14.30 [canale 86 del digitale terrestre].
Se volete comprare direttamente il mio libro, cliccate ⇨⇨ www.edizionidelfaro.it/luomochepiangevasilenzio ⇦⇦



mercoledì 12 aprile 2017

American Civil War


Il 12 aprile dl 1861 scoppiava la Guerra Civile Americana. Oggi non sono qui per raccontarvi cosa successe, più o meno tutti lo sappiamo. 
Però vi invito ad ascoltare John Brown's Body, composta proprio intorno al 1861. Divenne una delle più famose canzoni nel corso della guerra di secessione americana dove veniva usata come marcia militare e canzone di battaglia e lo stesso John Brown divenne un martire della causa nordista. E' assurta a simbolo del sentimento abolizionista dell'Unione che, secondo la propaganda unionista, si batteva per la libertà degli schiavi e l'uguaglianza degli uomini contro i Confederali (Stati Confederati d'America) che invece sarebbero stati i difensori della schiavitù. Il canto fa riferimento al famoso episodio di John Brown. Un abolizionista nero che nel 1859 tentò di dare il via a una rivolta in Virginia per liberare gli schiavi e per questo venne condannato a morte.




Ma anche a leggere La capanna dello zio Tom, che molti critici ritengono che esso possa aver alimentato la causa abolizionista. Solo negli Stati Uniti, nell'anno successivo alla sua pubblicazione ne furono vendute 300.000 copie. Il figlio dell'autrice scrisse che quando il presidente Lincoln incontrò l'autrice, H.B. Stowe, all'inizio della guerra dichiarò: "Allora questa è la piccola signora che ha scatenato questa grande guerra".


lunedì 10 aprile 2017

Wattpad

Oggi parlo di Wattpad, un vero fenomeno editoriale che oggi viene descritto dalle indagini di marketing come ‘romanzo adolescenziale’ o “young adult”, se andate a vedere la classifica delle vendite non si può che dare ragione a questi termini. Praticamente Wattpad è un social dove la smania di sesso pronto ma senza eclatanti dettagli porno e con molte allusioni, dato in pasto a teenager tra i 12 e i 18 anni che altrimenti non leggerebbero nemmeno le pubblicità sugli autobus. Dove si legge velocemente e, soprattutto, in ogni posto. Prerogativa fondamentale per gli adolescenti, che a sedersi a leggere non ci pensano nemmeno!
Detto questo, Wattpad è un fenomeno editoriale, nelle foto leggerete che va molto forte soprattutto in America e oriente. Il segreto del successo della community, nata nel 2006 da un’idea di Allen Lau e Ivan Yuen come app per scaricare ebook su l’ iPhone, sta tutto qui: nella categoria “Storia d’amore”. 
Sicuramente Wattpad è una nuova frontiera per gli adolescenti, che ci piaccia o no, e quindi non possiamo far finta di niente. Nelle foto che posto, leggerete che il social ha 45 milioni di utenti al mese, di cui 1 milione in Italia. Numeri di fronte ai quali non si può scherzare.

Fonte: web.



sabato 8 aprile 2017

John Fante

Oggi è l'anniversario della nascita di uno degli scrittori che amo di più, John Fante. Lo scrittore italo americano nacque a Denver l'8 aprile del 1909. E' il classico scrittore di cui bisogna conoscere la vita per capire bene le sue opere, di cui vi consiglio Chiedi alla polvere, La confraternita dell'uva, Sogni di Bunker Hill, anche se in realtà vi direi di leggere tutti i suoi libri, romanzi e racconti. 
Trovo che una sua caratteristica meravigliosa fosse la semplicità dello stile. Unita all’ italianità che in Fante è fondamentale e si ritrova in tutta la sua opera, per far capire che gli italiani, gli immigrati in generale, non erano poi così male. E poi? Poi il suo alter ego si chiama Arturo Bandini, un giovane che non diventa mai vecchio e vuole diventare scrittore, nonostante tutte le difficoltà di materiali e creative. Forse mi ci ritrovo.



Questo un estratto di Chiedi alla polvere, parte del libro che porto tutti i giorni con me... 

Una suprema indifferenza ricopriva il deserto e l’eterno rinnovarsi dell’alba, e tuttavia il mistero di quelle colline, il loro segreto consolatore rendevano la morte senza importanza.

giovedì 6 aprile 2017

I primi live con L'UOMO CHE PIANGEVA IN SILENZIO

Buongiorno, e non potrebbe che essere così! 😍✨
L'uomo che piangeva in silenzio è uscito ed inizio col darvi qualche data di presentazione del romanzo.
E' acquistabile tramite tutti i canali di vendita e direttamente da qui: edizionidelfaro.it/l'uomochepiangevasilenzio.

➤ 23 aprile, Pianoro - BO 
➤ 13 maggio, Loiano - BO
➤ 31 maggio, Cento - FE [reading musicale con Massimo Danieli]
➤ 9 giugno, Bologna
➤16 giugno, Piove di Sacco - PD [ con il live "Effetti collaterali" di American Ciacoe]
➤ 6 luglio, Monzuno - BO



Per organizzare eventi con me, interviste, presentazioni, ecc., contattatemi via mail: maurofornaro76@gmail.com


Nel sito del mio editore - www.edizionidelfaro.it - e nelle librerie online e non, potete trovare anche gli altri miei libri, saranno acquistabili anche durante le presentazioni. 
In ogni caso, ve li riepilogo:

mercoledì 5 aprile 2017

Il perché di un romanzo breve

Nei giorni scorsi ho trovato nel web un articolo che parla di romanzi brevi, completo lo trovate qui ---> paroleacolori.com/romanzibrevi. Visto che il mio prossimo libro, L'uomo che piangeva in silenzio, lo è, vi do qualche motivo per leggerne uno. 
Condivido la prima parte dell'articolo: Chi ha detto che per scrivere un capolavoro ci si debba dilungare per centinaia e centinaia di pagine? Che serva uno spazio sterminato, per trasmettere qualcosa e coinvolgere i lettori? Così come capita anche in altri campi, molto spesso “il vino buono si trova nella botte piccola”.
Condivido in pieno, la scrittura è tutto: romanzi brevi, poesie, racconti, madrigali, ecc.

Se avete ancora dubbi, vi do qualche titolo preso dell'articolo: 
Cronaca di una morte annunciata, G. Garcia Marquez
Un gioiello della letteratura sudamericana novecentesca, forse il miglior romanzo di Garcìa Màrquez dopo “Cent’anni di solitudine”, che però, vista la mole, richiede molto più tempo per essere letto. “Cronaca di una morte annunciata” è stato pubblicato nel 1981, e l’anno successivo l’autore ha ricevuto il premio Nobel per la letteratura.
La fattoria degli animali, George Orwell
A scuola insegnano che Orwell, attraverso questa geniale allegoria satirica declinata in chiave animalesca, intendeva raccontare a modo suo la rivoluzione russa che si mutò in stalinismo. Ma ridurre questo capolavoro breve alla satira di un episodio specifico, seppur importante, è riduttivo. “La fattoria degli animali” spiega il potere e l’umanità di qualsiasi epoca, compresa quella attuale, quelle passate e quelle future.
La metamorfosi, Franz Kafka
Benché di mestiere facesse l’assicuratore e dovesse quindi relegare la scrittura a passatempo non retribuito, Franz Kafka è riconosciuto come gigante della letteratura europea novecentesca: un autore troppo avanti per i suoi contemporanei. “La metamorfosi” costituisce il suo capolavoro, con la geniale (e spaventosa) allegoria esistenzialista dell’uomo tramutato in insetto. Anche in questo caso l’autore riesce a risolvere il capolavoro nella brevità di un racconto che spesso viene edito come volumetto a sé.
Il vecchio e il mare, Ernest Hemingway
Un grande romanzo classico scritto da uno dei grandi scrittori del Novecento. Un uomo anziano pesca da solo su una barca a vela nella Corrente del Golfo. Sono ormai ottantaquattro giorni che niente abbocca all’amo. Attraverso questa scena, Hemingway affronta tematiche importanti come il coraggio, la tenacia dell’uomo di fronte alla Natura, la paura della morte, la vecchiaia.
Colazione da Tiffany, Truman Capote
Truman Capote, famoso per il realismo e le tinte forti dei suoi lavori di stampo giornalistico, racconta in questo libro la storia di una giovane che cerca e allo stesso tempo teme la stabilità. Ingenua e sognatrice, la protagonista affronta la vita, e tematiche come amicizia, denaro, compromessi, scelte e casualità si intrecciano nel romanzo.

lunedì 3 aprile 2017

Prima intervista!

Eccomi! Buona settimana e buon ascolto della prima intervista sul mio ultimo romanzo che mi ha fatto il caro amico Bruno per la sua Radio Veneto Nebbia. Per ascoltarla basta cliccare qui ---> youtube/intevistaR.V.N.

Portate pazienza veramente ancora poco, ormai il libro è pronto. Basta veramente poco, magari già domani avrò qualche novità...



Per organizzare eventi con L'uomo che piangeva in silenzio, scrivetemi a maurofornaro76@gmail.com e non dimenticatevi di...